Uno, nessuno o centomila? I figli delle persone LGBTQI

1) Numeri e minoranze invisibili (e discriminate) 2) Lo 'strano caso' dei 100mila 3) Le persone LGBTQI e i figli      - Hai figli?      - Vorresti avere [altri] figli? 4) Prospettive 1) NUMERI E MINORANZE INVISIBILI (E DISCRIMINATE) Numeri, calcoli, trend, grafici. Viviamo immersi nei dati quantitativi. Sono le fondamenta dei nostri progetti; … Continua a leggere Uno, nessuno o centomila? I figli delle persone LGBTQI

Pratiche Queer: opportunità e problemi

1) Cosa significa Queer 2) Applicazioni del pensiero Queer - Simboli   - Lessico 3) Nuove opportunità - Contro le rigide etichette identitarie   - Nuova centralità al sesso 4) Nuovi problemi - Controversie terminologiche   - 'Astrazione' vs. 'Realtà'   - Emozioni e relazioni tra sospetto e pregiudizio   - Frammentazione e appartenenza - … Continua a leggere Pratiche Queer: opportunità e problemi

Se vogliamo parlare di migranti LGBTQI, non possiamo interessarci soltanto di richiedenti asilo e rifugiati

1) La comunità LGBTQI è già multi-nazionale 2) Un cambiamento radicale, con alcune questioni aperte 3) Quali fonti informative utilizziamo? 4) Perché sbagliamo? 5) Quale futuro 1) LA COMUNITA' LGBTQI E' GIA' MULTI-NAZIONALE Da un paio d'anni, i temi delle migrazioni internazionali e dell'essere stranieri in Italia sono entrati stabilmente nei discorsi sulle e delle … Continua a leggere Se vogliamo parlare di migranti LGBTQI, non possiamo interessarci soltanto di richiedenti asilo e rifugiati

L’inclusione è possibile? E la tolleranza è sufficiente?

1) Il contrario di escludere 2) Non solo immigrati 3) Una società eterogenea, con più amici e più nemici 4) Le idee non sono panda 5) Opinioni e comportamenti A quale obiettivo dobbiamo puntare quando lavoriamo per le pari opportunità, quando ci impegniamo contro le discriminazioni? Cos'è possibile ottenere in questo mondo, e cosa rimane … Continua a leggere L’inclusione è possibile? E la tolleranza è sufficiente?

Siamo più interessanti quando abbiamo dei problemi?

Come osserviamo noi stessi? E come lo comunichiamo all'interno e all'esterno della nostra comunità? I tormenti ci rendono più attraenti? Se non ci fossero grattacapi, avremmo qualcos'altro di cui occuparci? E avrebbe ancora senso l'associazionismo LGBTQI (Lesbico, Gay, Bisex, Trans, Queer, Intersex)? (Questo è un post intenzionalmente provocatorio) 1) Un ricordo, come introduzione: le due … Continua a leggere Siamo più interessanti quando abbiamo dei problemi?